Innanzitutto se siete arrivati fin qui vuol dire che vi trovate nella situazione a cui giungono prima o poi tutti i possesori di tartarughe acquatiche...cioe'...La vostra amica tarta si sta trasforamando in una "sardina".Non nel senso letterale del termine ma perche' la sua casetta e' diventata troppo piccola ormai e necessita un trasloco.Quando avevo comprato la prima vasca delle dimensioni 50x30cm non avrei mai pensato di doverla sostituire in cosi breve tempo,ma tant'e'!A questo punto ero indeciso se costruirmi un laghetto in giardino e risolvere una volta per tutte la faccenda o acquistare una vasca piu' grande.A malincuore ma ho scelto la seconda ipotesi per problemi nella manutenzione estiva e perche' la mia ragazza ne ha gia' uno nel suo giardino e un domani potrei decidere di "piazzarla" li.
Comunque ora vi faro' un breve riassunto dell'allestimento del mio Acquaterrario con relativa spesa.

FATEVI UN ACQUATERRARIO DI 1 METRO X 50CM SPENDENDO "SOLO" 150€

1*Prima di tutto ho acquistato in un negozio qui vicino a 75€ una vasca delle dimensione menzionate.Ottime rifiniture e vetro abbastanza spesso.Avevo guardato in giro e in rete,ma i prezzi erano superiori quindi penso sia un buon prezzo.

IM000769

2*Secondo passo altrettanto fondamentale e' l'acquisto di un buon filtro.Ho optato per un filtro esterno(per aumentare lo spazio in vasca e contemporaneamente facilitare le operazioni di pulizia).Anche qui dopo ricerche,ho trovato su Ebay un venditore affidabile e ho preso un Hydor Prime 20 spendendo 50€(spese incluse),quando in negozio la vendono al doppio.I materiali filtranti consistenti in spugna grossa(quella nera),lana sottile(quella bianca) erano gia' all'interno della confezione.Come anche il sacchetto di carbone attivo per avviare la parte chimica-biologica del filtro.


IM000770IM000773

A questo punto mi son comprato un sacchettino di cannolicchi di ceramica(5€) e ho completato lo strato del filtro adibito al filtraggio delle parti chimiche inquinanti.



3*Preparato per bene il filtro con il montaggio dei vari tubi e raccordi(all'inizio pur essendo autoinnescante ho tribolato un po' perche non riuscivo a far partire il tuttp a causa di una bolla d'aria)ho acquistato un attivatore batterico(10€) in capsule per facilitare e accelerare la formazione delle colonie batteriche nei cilindretti ceramici.
IM000775

4*
Adesso il piu' era fatto.Mi son dato una ventina di giorni per non affrettare troppo i tempi e nel frattempo ho raccolto qua e la qualcosa da inserire all'interno della vasca.Ho raccolto qualche piantina acquatica da un fosso vicino casa e l'ho messa in un angolo assieme a dei lucky bamboo(avete presente le piramidi dei tronchetti di bamboo).Il tutto sistemato in modo che la Sgaietta non ci arrivasse con le sue mandibole fameliche ;-)Poi nei pomeriggi liberi girando sulla spiaggia(Bibione) e vicino a qualche fiumicello ho raccolto dei sassi e qualche tronco di legno.A dire il vero la scelta della parte emersa e' stata difficle.Ero molto indeciso se usare materalii artificiali,brutti ma pratici,o qualcosa di naturale che pero' sporcasse un po' l'acqua....Voglio rischiare.Per ora ho messo il legno,in futuro magari cambiero' idea!

Immag039

5*Quasi dimenticavo...La parte fondamentale dell'allevamento delle tarte e' la capacita' di mantenere l'habitat alla giusta temperatura sia fuori che dentro l'acqua.A tal proposito mi son dotato di un riscaldatore da fissare sul fondale di 100watt(13€),uno faretto spot da 60watt per riscaldare la parte emersa e una lampada a raggi uva-b che sostituisca i raggi solari.(solo 8 €in un negozio on line)







Per ora il risultato e' questo.Attendo commenti!!!


Immag149Immag148Immag044Immag039Immag078
A lei sembra che piacia la sua nuova casetta.....



PER ALTRE INFORMAZIONI CLICCA QUI