Apr 2007

APALONE SPINIFERA

Ci sono un sacco di specie diverse e alcune sono davvero particolari.L' APALONE SPINIFERA o Tartaruga dal guscio molle e' indubbiamente una delle piu' originali e "strane" in commercio.Originaria dei fiumi e laghi del Canada,Stati Uniti orientali e Messico la Tartaruga dal guscio molle vive per lo piu' in fondali sabbiosi e fangosi, non uscendo quasi mai sulla terraferma (solo per la deposizione delle uova).Viene definita anche "spinosa" per la rugosita' del carapace completamente privo di scuti.Nelle femmine,che raggiungono anche i 50 cm di lunghezza,le macchie sono piu' evidenti e grandi.L'alimentazione e' tipicamente acquatica e comprende molluschi,pesciolini,girini e lombrichi.Se allevate in acquaterrrario si consiglia un fondale sabbioso privo di sassi che potrebbero ferirla e preferibilmente un solo esemplare.

331792979_f81be887ba
|

BUONA PASQUA A TUTTI!

432465822_ab6e7c6105
|

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI.....

tarta 1
A tutti quelli che intendono adottare una tartarughina acquatica sara' utile seguire dei semplici accorgimenti.
Innanzitutto accertarsi delle conoscenze del rivenditore!Un negoziante poco esperto sicuramente non sa come alimentare correttamente le baby tartarughine e quindi e' meglio evitare l'acquisto.Basteranno delle semplici domande e capirete se e' meglio andare altrove (l'ultima volta praticamente ho dovuto fare un corso accelerato al negoziante e ci mancava poco mi assumesse Winking )
Una tarta malata non si muove molto,sta in disparte,ha degli occhi spenti e opachi,mangia poco e si fa prendere facilmente in mano.Cercate di tenerla in mano e sentite se ha il guscio troppo molle,sintomo di scorretta alimentazione.
Una tartaruga in salute cerchera' di scappare e divincolarsi dalle vostre mani (autodifesa) e a volte urina.Guardate poi all'interno della vasca in cui vengono tenute.Le condizioni di mantenimento devono essere ottimali,per cui niente sporcizia o residui di cibo,presenza di lampade uva,filtri,riscaldatori.Attenzione poi a non trovare feci sul fondo dovute allo stress delle tartarughine.
Quest'ultime non devono avere escoriazioni,ferite,tumefazioni,abrasioni della pelle,occhi gonfi o narici con esecrezioni o muco.Accertarsi poi che l'esemplare non emetta rantolii o sibili dovuti a patologie respiratorie in corso.
Detto questo l'importanza della scelta iniziale e' fondamentale visto che una percentuale altissima delle tartarughe muore nei primi 7 giorni dall'acquisto a causa di malattie pregresse e la scelta del rivenditore,fiera o allevamento giusto vi garantira' maggiori probabilita' di successo e quindi vita per la tarta.
La mia si chiama Sgaia proprio perche' al momento dell'acquisto il negoziante vedendo come si agitava e cercava di scappare disse che era molto sgaia (in veneto si usa per indicare vivacita'...).

|

ASCESSI AURICOLARI

Immag150

Una scarsa cura dell'acquaterrario e della sua pulizia puo' provocare la proliferazione di batteri e virus.Molto frequenti sono gli ascessi auricolari dovuti ad un accumulo di pus che col tempo si stratifica e solidifica all'altezza dell'orecchio medio(cellule epiteliali).
L'unico modo per risolvere la situazione e' affidarsi ad un veterinario per rettili che con un intervento chirurgico asportera' il pus applicando dei punti se necessari.Decorso post operatorio da effettuare all'asciutto per alcuni giorni con spruzzatine d'acqua per garantire l'idratazione.
|

GOTTA


I sintomi di questa patologia sono : arrossamenti e edemi cutanei che indicano una difficile circolazione sanguigna, malformazioni del carapace (vedi MOM) dovuti alla deposizione intrarticolare dei cristalli di acido urico oppure difficolta' motorie associate a mancanza di appetito.
Le cause dell'insorgenza di questa malattia sono da ricercare nella inadeguate condizioni di allevamento (idratazione insufficiente per specie originarie di climi umidi) e ovviamente di un'alimentazione con eccesive proteine(animali e vegetali) e purine ( contenute negli alimenti per gatti,alici,sarde).
Per l'ennesima volta da mettere sotto accusa i GAMMARUS (gamberetti essiccati),prodotti che del pesce ormai hanno solo l'aspetto estetico e che invece provocano un accumulo di acido urico negli organi interni dell'animale(fegato,milza,reni e vescica).


esculapio
http://www.serpenti.it/veterinari.htm
http://www.rettili.net/veterinariarettili.php
http://www.tartaportal.it/index.php?pid=19
|